ultimissime, twitterando in giro...

    follow me on Twitter

    venerdì 29 settembre 2006

    Prima di partire, riflettevo su quanto sia triste ripensare alle amicizie passate finite per un nonnulla, e che si vorrebbe recuperare, o comunque chiamare e dire: ciao, ho saputo che...
    Bah.

    Altre due cose.
    E' stata annullata per decorrenza dei termini di custodia cautelare l'ordinanza emessa dalla corte d'assise di Messina a carico di Gerlando Alberti junior, nipote dell'omonimo boss palermitano, condannato all'ergastolo nel dicembre del 2004 per l'omicidio della diciassettenne Graziella Campagna, uccisa 21 anni fa a Villafranca Tirrena. Andate a leggere su Rita Atria.

    E poi..... è il compleanno di Berlusconi! Come non fargli i migliori auguri con le parole di Marco Travaglio?

    Dall'Unità di oggi:
    Tanti auguri, Bellachioma
    di Marco Travaglio

    Non fonderò mai un partito.
    Se non entro in politica, vado in galera.
    Scendo in campo, per un nuovo miracolo italiano.
    Un milione di nuovi posti di lavoro.
    Alla Rai non sposterò nemmeno una pianta.
    Non capisco perché a San Siro debbano entrare anche i tifosi delle altre
    squadre, togliendo il posto ai nostri: San Siro deve diventare solo
    rossonero.
    I poveri sono persone diseducate al benessere.
    Mai avuto a che fare con Craxi.
    Io sono l'unto del Signore.
    Il mio governo è schierato con l'opera di moralizzazione della vita
    pubblica intrapresa da valenti magistrati.
    Mussolini non ha mai ucciso nessuno, anzi mandava gli oppositori in
    vacanza nelle isole.
    Le mie aziende non hanno mai corrotto nessuno.
    Giuro sulla testa dei miei figli.
    Ho dato mandato irrevocabile di vendere le mie tv.
    Bossi parla come un ubriaco da bar, con lui non prenderò mai più un
    caffè: è un giuda, traditore, ladro e ricettatore di voti.
    La situazione della salute del Santo Padre è di assoluta tranquillità.
    Sarò lieto di incontrare il papà dei fratelli Cervi.
    In questo luogo passò Enea in fuga col padre Anchise e diede il via alla
    dinastia da cui nacquero Romolo e Remolo.
    Paolo di Tarso, il grande filosofo greco.
    Il Papa è un uomo straordinario, ogni suo viaggio è come un gol: ha la
    stessa idea vincente del mio Milan, che poi è l'idea di Dio, la vittoria
    del Bene sul Male.
    Arafat mi ha chiesto di dargli una tv per la Striscia di Gaza: gli
    manderò Striscia la Notizia.
    Vorrei ricordare l'attacco del comunismo alle Due Torri.
    Ormai in Iraq c'è una vita regolare, poi certo ci sono le cose che non
    funzionano: ad esempio, i semafori a Baghdad non funzionano.
    Montanelli e Biagi erano gelosi di me.
    Anch'io ho scritto le tavole della legge, come Napoleone e Giustiniano;
    Mosè era solo un passatavole.
    Mai sentito parlare di All Iberian.
    Se perdo le elezioni lascio la politica.
    La nostra Costituzione è di stampo sovietico.
    Siamo il partito dell'amore contro il partito dell'odio.
    Non ho mai insultato nessuno.
    Coglione!
    Faccia da stronza!
    Stalinisti!
    Ladri!
    Golpisti!
    Fascisti!
    Vaffanculo!
    I giudici sono matti, mentalmente disturbati, antropologicamente diversi
    dal resto della razza umana.
    Noi ai giudici insidiamo le mogli, siamo dei tombeurs de femmes.
    Per portare a Parma l'agenzia alimentare europea ho riesumato le mie
    doti di play boy e fatto la corte alla presidente finlandese.
    Ho trovato una cimice dietro il termosifone, sono spiato da procure
    deviate.
    Io ero contrario alla guerra in Iraq, ma Bush non mi ha dato ascolto.
    La proporrò per il ruolo di kapò.
    Gli sbarchi di clandestini, con noi, sono calati del 247%.
    Io non racconto barzellette: dico parabole.
    La sinistra ha una predilezione per i dittatori.
    Putin è un sincero anticomunista.
    Gheddafi è un leader di libertà.
    Bella l'Estuania!
    Sono alto un metro e 71.
    I give you the salutation of my president of the Republic.
    Il lifting me l'ha imposto mia moglie.
    Noi di Forza Italia abbiamo una moralità di livello così elevato che gli
    altri non possono nemmeno percepirlo.
    Risolverò il conflitto d'interessi in cento giorni.
    Le mie tv mi remano contro.
    Il trapianto è ottimo, lo consiglio a tutti.
    Sono sempre stato assolto.
    L'evasione di chi paga il 50% dei tributi è un diritto naturale che è
    nel cuore degli uomini e che non ti fa sentire moralmente colpevole.
    Questa storia delle leggi ad personam è falsa: ne ho fatte solo tre, per
    me.
    Biagi, Luttazzi e Santoro han fatto un uso criminoso della televisione
    pubblica.
    Avete capito bene: abolirò l'Ici.
    Galliani è la persona più onesta che ho mai conosciuto.
    Il mio cervello è talmente sviluppato che ha espulso i capelli.
    La giustizia è un cancro da estirpare.
    D'Alema è er mejo figo der bigoncio, di lui mi fido.
    La mia religione è il maggioritario.
    Io sono per il proporzionale.
    Mai fatto affari con la politica, anzi ci ho sempre perso.
    Gli elettori si sono sbagliati, erano giusti gli exit-poll.
    Sto trattando con la Russia dell'amico Putin per aprire un corridoio
    negli Urali e collegarci all'Oceano Pacifico.
    Non ci sarà alcun condono fiscale.
    Noi siamo per il presidenzialismo.
    Mai stato presidenzialista.
    Non sapevo che mio fratello vendesse decoder.
    Odio andare in tv, è una cosa che non sopporto.
    Nesta al Milan? Impossibile.
    Gilardino al Milan? Mai, sarebbe amorale.
    Io sono il Gesù Cristo della politica.
    Va bene, paragonatemi pure a Mosè.
    Fra me e Confalonieri c'è un patto: quello di avvisarci reciprocamente
    qualora uno dei due rincoglionisse. E Fedele non mi ha ancora detto niente.
    Prodi ha mentito: in un paese normale si sarebbe già dimesso.

    Happy birthday, Mister Ex President!

    2 commenti:

    1. Ciao cara Vale,colgo l'occasione di invitarti a visitare il mio blog perchè c'è un post che vorrei tu vedessi!!!
      Io scommetto che tu gia conosci la canzone e l'autore da me citato!!!!
      Aspetto la tua risposta!!!
      Un abbraccio
      MARCO

      RispondiElimina

    "La libertà non è star sopra un albero,
    non è neanche un gesto o un’invenzione,
    la libertà non è uno spazio libero,
    libertà è partecipazione."