ultimissime, twitterando in giro...

    follow me on Twitter

    venerdì 6 aprile 2007

    Tornando stanotte dall'ennesimo concerto, ho messo su una delle mie solite compilation piene di quelle canzoni tristi che tanto amo, ripensavo agli amici appena lasciati e a quanto ero fortunata ad averli, e tra un sorriso e uno sguardo all'autostrada di notte che è uno dei miei luoghi del cuore, non potevo però non sentire quel malinconico dolore che mi accompagna sempre, silenzioso, riemergendo magari di fronte a una parola non detta, o detta, o a qualsiasi cazzata possa tirarlo fuori. Mi odio per questa mia debolezza. Comunque è stata una bella serata, in ogni caso, tante chiacchere, un concerto strepitoso, una compagnia bellissima, un pubblico caloroso, una bellissima commistione tra pezzi nuovi e vecchi, una canzone napoletana, un tango, il "mio" tango, Amandoti, che ho cantato a più non posso, e le cui parole ho preso a prestito per questo blog... Che vuoi farci, è la vita, è la vita, la mia. Tanta musica, iniziata con l'avvolgente Nick Cave che ci ha tenuto compagnia nel pre-concerto, e proseguita fino, appunto, alla mia cassettina in macchina. Ero lì che ascoltavo "preso blu", era appena finita la meravigliosa Halleluja di Jeff Buckley, quando ho alzato gli occhi e su uno di quei cartelloni dell'autostrada che portano sfiga, dicendoti che se hai un colpo di sonno muori, ho letto 6 aprile. Cavolo, 3 anni da quel giorno in cui la mia casa era piena di amici che dopo un pranzo strano e divertente, dopo un po'di bottiglie di vino offerte da un amico toscano arrivato a casa mia con non so quante casse, mi hanno accompagnato all'università per la mia laurea. Mi sembra ieri. Mi sembra di non aver camminato poi così tanto.
    Se poi penso che in quel locale di eri c'ero già stata un po'di volte per i Modena molti anni fa, e che ieri ero di nuovo lì, a pensare, esattamente come molti anni fa, che queste serate mi salvano la vita mi viene il dubbio che ci sia qualcosa che non va e che il mio "ponte" non l'ho ancora attraversato. Ma oggi voglio pensare solo a cose belle, se mi sforzo posso proprio trovarne un bel po'..
    Come fa Morozzi in un suo libro, eccovi la colonna sonora dei miei pensieri...... Si può leggere anche come consigli per l'ascolto.....
    Henry Lee - Nick Cave e PJ Harvey
    Clandestino - Manu Chao
    Come se il Mondo - Cisco
    Ninna nanna e Clan Banlieue - mcr
    Mad World - Gary Jules
    Strade - Subsonica
    Almeno tu nell'universo - Elisa
    Wish you were here - Pink Floyd
    Fisherman's Blues - Waterboys
    Ovunque proteggi - Vinicio Capossela
    Remedios - Gabriella Ferri
    Fuochi nella notte - CSI
    Lontano - Nomadi
    eccetera
    eccetera
    eccetera

    4 commenti:

    1. vale ho letto il tuo pezzo e come sempre mi commuovo sei una grande ............grande amica ciao un bacio spero a presto cristina

      RispondiElimina
    2. la musica salva la vita, sempre!
      Buona Pasqua

      RispondiElimina
    3. bella colonna sonora...

      specialmente Ovunque proteggi e Remedios una dopo l'altra....

      10 minuti di poesia....

      www.calmocaos.blogspot.com

      RispondiElimina

    "La libertà non è star sopra un albero,
    non è neanche un gesto o un’invenzione,
    la libertà non è uno spazio libero,
    libertà è partecipazione."