ultimissime, twitterando in giro...

    follow me on Twitter

    lunedì 17 marzo 2008

    Il popolo della libertà provvisoria

    Io adoro Robecchi:

    Aria di rinnovamento: Dell’Utri sarà senatore
    Le elezioni politiche del 13 e 14 aprile daranno senza dubbio un grande segno di novità e si lasceranno alle spalle le sterili polemiche sui parlamentari inquisiti o addirittura condannati in via definitiva. Le liste del Partito del Popolo delle Libertà o Come Cazzo si Chiama (PdPdLCCsC) danno un segnale preciso: consigliamo di consultarle con l’ausilio di carabinieri e guardia di finanza. Ma la novità più dirompente è sicuramente la presenza nelle liste del Senato (al numero 7 in Lombardia) di Marcello Dell’Utri, che ha una condanna definitiva a 2 anni e 3 mesi per le false fatturazioni Publitalia e ha patteggiato 6 mesi per un altro filone della vicenda, più certi problemini processuali anche in Sicilia. Consapevoli che un Parlamento rinnovato saprà rifuggire da un astruso giustizialismo, festeggiamo l’aria nuova che spira sulla politica italiana.

    Post scriptum mio.
    A proposito di giustizia, vorrei solo ricordare che secondo la legge italiana commette reato chi pubblicamente esalta esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche. Ogni riferimento a fatti, persone o candidati del pdl è puramente casuale...

    7 commenti:

    1. L' aria di rinnovamento che si respira in italia è imbarazzante, come sempre. Che almeno tolgano la parola - rinnovamento -, k@zXo!

      RispondiElimina
    2. é un segnale molto preciso...chi ha orecchie intende!

      RispondiElimina
    3. Io m'immagino le risate di Berlusconi, Previti e Dell'Utri quando si trovano insieme da soli, pensando a come hanno preso e continuano a prendere per il culo la maggioranza degli italiani.

      RispondiElimina
    4. tutte considerazioni giuste..che condivido..vedi anche il caso ciarrapico...ma sono un po pessimista sul popolo italiano...non ho un buon presentimento per queste elezioni
      :(

      RispondiElimina
    5. già rinnovamento... o forse sarebbe meglio chiamarla "rinacita democratica" come voleva zio Licio(ma chicazzoselaricorda più la P2? sembra preistoria eh? strana memoria corta abbiamno in Italia..)

      RispondiElimina
    6. Siamo tristemente famosi in tutta Europa proprio per la nostra memoria corta...

      RispondiElimina

    "La libertà non è star sopra un albero,
    non è neanche un gesto o un’invenzione,
    la libertà non è uno spazio libero,
    libertà è partecipazione."