ultimissime, twitterando in giro...

    follow me on Twitter

    mercoledì 23 aprile 2008

    Macondo Express

    Se si vuole capire chi è Manu Chao bisogna leggere La Mano Negra in Colombia.
    E'un libro che ha contato molto per me, facendomi intravedere che cosa può significare vivere davvero: ho spesso la sensazione di trascinarmi avanti per inerzia (e anche perchè non posso fare altro!), aspettando la vita vera, che dovrebbe essere piena, importante, stancante, folle e tenera come quel viaggio fatto dalla Mano Negra in Colombia, e chiedendomi (con molta paura) se mai arriverà.
    Nell'ultimo cd di Manu Chao c'è una bellissima canzone e ho beccato su youtube un video in cui Manu, fermato per strada da alcuni ragazzi, si mette a cantarla, così, semplicemente. Vederlo mi fa molto bene, anzi fa molto bene ai miei sogni.

    6 commenti:

    1. L'importante è trovare le cose e le persone che fanno bene ai nostri sogni...

      Un'abbraccio...

      RispondiElimina
    2. ciao stellavale!sono capitata per caso sul tuo blog e volevo lasciarti un salutino...perchè abbiamo un sacco di cose in comune: anch'io adoro la musica (praticamente la stessa che piace a te), leggere (cavolo benni lo adoro e ho fatto di tutto x incontrarlo, x nn parlare di travaglio e sepulveda), sono disabile e di sinistra (si può dire ancora??)...
      perciò non potevo non lasciarti la mia traccia! piacere, sono marianna (24 anni, campobasso)..un bacio

      RispondiElimina
    3. ...sai, c'è un libro scritto da paco ignacio taibo su pancho villa...è molto interessante...se non hai letot nulla di lui cercalo...non so perchè, ma manu chao me l'ha fatto venire in mente...
      and
      www.wrong-.splinder.com

      RispondiElimina
    4. Ciao Valeria,
      sono finito sul tuo blog non so bene come.
      Permettimi una domanda: credo di averti consciuta una sera, prima dell'estate scorsa, in piazza Vittorio a Torino. Tu conosci una bella fanciulla dai capelli rossi e ricci di nome Cristina Gugnali???
      Buona serata.

      Marco.

      RispondiElimina

    "La libertà non è star sopra un albero,
    non è neanche un gesto o un’invenzione,
    la libertà non è uno spazio libero,
    libertà è partecipazione."