ultimissime, twitterando in giro...

    follow me on Twitter

    giovedì 11 settembre 2008

    La fine del mondo non è arrivata...

    ..non resta che cercare di sopravvivere, che è già un gran obiettivo come mi disse un mio amico. Leggere aiuta, e allora vi consiglio "Uomini che odiano le donne" di Larsson. Io l'ho finito stanotte ed è bellissimo.

    12 commenti:

    1. ...per il momento, ma le particelle devono ancora scontrarsi.

      Per il libro, terrò a mente il tuo consiglio...

      RispondiElimina
    2. Posso consigliarti un libro che non è nuovissimo ma secondo me è un bel libro? Si intitola "quattro amici" e l'autore è David Trueba

      RispondiElimina
    3. mah, secondo me qualche danno lo creerà comunque..

      RispondiElimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      RispondiElimina
    5. ...come si è potuto dimostrare, lo scontro di particelle nel superacceleratore del CERN non crea problemi all'umanità.
      Probabilmente cominciano a crearne, incazzandosi a dismisura, quando qualcuno le chiama Nanoparticelle.
      Non c'è offesa peggiore, anche nel mondo subatomico!!!

      Ciao
      Salvatore

      RispondiElimina
    6. Meno male... comunque la prova del 9 è spostata di un anno: lo scontro è pianificato per l'anno prossimo.

      A.

      RispondiElimina
    7. Certi "allarmismi" vengono creati apposta dai giornalisti quando non sanno che scrivere...o forse per non scrivere quello che dovrebbero...

      RispondiElimina
    8. bello il libro?
      non è un super tomo?
      and
      www.wrong-.splinder.com

      RispondiElimina
    9. In effetti anche io sono un po' perplessa su questo esperimento...boh...
      Per il resto, riassumo anche un commento al post precedente, in bocca al lupo per tutto...speriamo che i colloqui vadano bene...e buon weekend...

      RispondiElimina
    10. Per condividere velocemente ed efficacemente esperimento simile circa 15 anni fa fu creato il linguaggio html base del www e non era neanche una cosa inerente all'esperimento.
      Chissà cosa verrà fuori questa volta.

      RispondiElimina
    11. Io lo sto leggendo adesso, per ora mi piace, quando lo finisco ti dico.
      Sai che è una trilogia e che anche il secondo è stato tradotto in italiano? Dicono sia molto bello anche quello.

      RispondiElimina
    12. Al mare ho letto "la solitudine dei numeri primi" e mi ha mandato dritta dritta verso una crisi d'ansia e paranoie incontrollabile che probabilmente era latente...per carità un bel libro scritto bene ma mi ha fatto stare da schifo e mi ha rovinato le vacanze...

      RispondiElimina

    "La libertà non è star sopra un albero,
    non è neanche un gesto o un’invenzione,
    la libertà non è uno spazio libero,
    libertà è partecipazione."